venerdì 17 agosto 2018

Uccelli fatti con i palloncini colorati di Terry James Cook



Terry James Cook è un pittore che usa acquerelli, inchiostro e colori acrilici



con i quali dipinge molti personaggi appartenenti alla cultura pop.
Ma la sua nuova serie è tutta un'altra cosa.



Ha deciso di optare per una serie di sculture con i palloncini colorati riproducenti uccelli.
Tutto ha avuto inizio quando ha incominciato a creare uccelli con i palloncini per la nipotina, poi avendoci preso gusto, ha voluto continuare.



La moltitudine di specie di uccelli è fonte inesauribile di soggetti da riprodurre e l'artista li interpreta sapientemente con molti dettagli e colori.



Terminato il lavoro, Cook inserisce le sue sculture in un habitat naturale e il risultato è decisamente realistico.
Potete ammirare i dipinti e i disegni di Terry James Cook sul suo sito web.

mercoledì 15 agosto 2018

A Genova il ponte Morandi è crollato



Il ponte Morandi, soprannominato dai genovesi il ponte di Brooklyn per la sua vaga somiglianza con l'omonimo di New york, alle 11.50 di ieri mattina è crollato in gran parte nell'alveo del torrente Polcevera.

Una sciagura che ha coinvolto auto, camion e tragicamente le decine di persone che con tali mezzi vi stavano transitando.



Come molti ricorderanno sono nata a Genova e vi ho abitano diversi anni prima di trasferirmi qui, a Savona, quindi come è facilmente intuibile sono rimasta profondamente turbata da questo disastro che ha colpito la mia città natale.

Invio perciò a tutti i genovesi e in particolare ai familiari delle vittime, un forte, lungo abbraccio. Coraggio!

lunedì 13 agosto 2018

Centrotavola di Ferragosto 2018

Centrotavola di Ferragosto 2018 realizzato da TulipanoRosa

Non ho mai realizzato un Centrotavola in estate, ma quest'anno per vari motivi, ho anche il piacere di avere ospiti per Ferragosto, quindi ho dovuto inventarmi qualcosa di adeguato al momento dell'anno: sole, caldo, mare...
Spargere sabbia sulla tovaglia non era una soluzione ideale per ovvi motivi e neppure sassolini o alghe! A fianco al cibo certe cose seppur gradevolmente piacevoli nei bagni marini, non sono certo igieniche!
Ho girato per negozi e nei mercatini delle sagre, che in questo periodo sono molto frequenti nelle località turistiche vicine a Savona e ho trovato delle conchiglie con le quali ho preparato il mio Centrotavola di Ferragosto e ora vi spiego come.

Occorrente

Conchiglia media 1
Conchiglie piccole 3
Conchiglia mignon 1
Vaso di cristallo quadrato cm. 12 x lato
Fili di perle 3
Nastro azzurro chiaro alto cm. 1,5
Candela bianca rotonda
Scotch
Forbici

Esecuzione

Ho sistemato la conchiglia più grande sulla tovaglia e l'ho coperta con il vaso quadrato.
Ho preso i tre fili di perle e li ho avvolti formando una sorta di cordoncino che ho delicatamente fissato alla base del suddetto vaso con un paio di pezzetti di scotch in modo che da un lato fosse più lungo che dall'altro.
Dalla parte in cui il cordoncino di perle è più corto ho sistemato le tre conchiglie medie, mentra dalla parte opposta ho formato una gassa al centro della quale ho sistemato la conchiglia mignon al posto del nodo.
Sulla base del vaso, che in questo caso rimane in alto, ho messo una candelina.

Il 15 agosto, giorno dell'Assunta e Ferragosto, sistemerò altre candeline bianche nel soggiorno, ma non sul tavolo. Troppo caldo per avere anche dei mini focolai vicino al cibo.
E proprio a causa della temperatura ho deciso di usare i piatti in vetro azzurri. Danno un senso di fresco solo a guardarli, poi abbinandoci anche quelli a forma di conchiglia bianchi...
Per una certa continuità ho preso un nastrino della stessa gradazione azzurra dei piatti. E' piuttosto sottile, ma tanto grazioso perché è formato da finissime righe chiaro-scure. Perfetto per i tovaglioli!

Ho solo da rifinire il menù a base di pesce, beh siamo sul mare!, quindi mi affretto a ringraziare Tiziano per la bellissima foto e augurare a tutti un felice Ferragosto.
Ora prendo la borsa e mi catapulto in spiaggia. Le onde mi aspettano!

sabato 11 agosto 2018

Pesci Betta come ballerine in posa nei nuovi scatti di Visarute Angkatavanich



Il fotografo thailandese Visarute Angkatavanich crea foto o meglio ritratti di pesci dai toni ricchi; immagini eteree e danzanti



che solo guardandole attentamente si comprende che stiamo fissando un pesce e non una graziosa ballerina che indossa un tutù romantico.



Angkatavanich fotografa pesci della qualità Betta splendens, conosciuti anche come pesci siamesi combattenti, su sfondi bianchi o neri proprio per evidenziare le loro colorate sfumature naturali e creare quindi l'illusione che si stiano muovendo attraverso lo spazio.



Alla fine dello scorso anno il fotografo ha pubblicato un libro di ritratti dei pesci Betta intitolato Betta Paradiso.



E' possibile ammirare altri recenti scatti di questi splendidi pesci magistralmente immortalati da Angkatavanich su 500px.

mercoledì 8 agosto 2018

UFO il nuovo video di Simon's Cat



Simon's Cat gioca in un campo di grano inseguendo una farfalla, diciamo con una certa fatica.
Ciò che può sembrare banale a prima vista, risulterà una scoperta a dir poco eclatante!
Guardate il video e uno dei misteri più intriganti del secolo avrà finalmente una spiegazione!!!

Questo video di Simon Tofield fa parte di una nuova serie intitolata "Sketches".

Buona visione a tutti.

martedì 7 agosto 2018

Impressionante realismo nei murales di Odeith



L'artista di strada portoghese Odeith, ha esordito nel mondo dei graffiti negli anni '90 facendo esperienza su muri e lungo i binari ferroviari nella sua città natale, Damaia.



Crescendo la passione per il disegno, crebbe nell'artista anche la voglia di esprimersi con i murales e non molto tempo dopo, arrivò per lui l'opportunità di dipingerli su larga scala non solo dove era nato, ma in molti altri quartieri popolari, quali Carcavelos, Cova da Moura, 6 de Maio e Santa Filomena.



Il 2005 segna il riconoscimento a livello internazionale grazie alle sue incursioni rivoluzionarie nel campo dell'arte anamorfica, distinguendosi per le sue composizioni create in prospettiva e dipinte in diverse superfici, come angoli a 90° o dal muro al pavimento, creando un effetto appunto, di illusione ottica.



Inoltre, come si legge nel suo blog, "all'inizio, l'artista mostrava un particolare interesse per la prospettiva e l'ombreggiatura, in uno stile oscuro, che in seguito chiamò "oscuro 3D", dove le composizioni, i paesaggi, i ritratti, i messaggi o gli omaggi, si distinguevano per il loro realismo e tecnica".



Negli ultimi anni Odeith ha deciso di creare ritratti a parete di personaggi celebri, su larga scala nelle strade portoghesi.



Attualmente, a Lisbona, ha assunto la pittura come attività principale, avendo realizzato murales su larga scala per importanti marchi nazionali e internazionali come la London Shell, Kingsmill, la Coca-Cola Company, Estradas de Portugal, Samsung, Sport Lisboa, la squadra di calcio Benfica e diversi municipi portoghesi tra cui Câmara Municipal de Lisboa e Câmara Municipal de Oeiras.



La frase che si legge nel suo blog: "Un artista non è pagato per il suo lavoro ma per la sua visione" di James McNeill Whistler sintetizza perfettamente lo stile di questo maestro dell'arte di strada.

sabato 4 agosto 2018

Riproduzioni astratte di brani jazz, funk e pop i dipinti dell'artista sinestesica Melissa McCracken


"A Sunday Night"

Melissa McCracken è un'artista con sede a Kansas City affetta da una condizione neurologica chiamata Sinestesia.


"If I Was a Bird"

Questa è un fenomeno sensoriale/percettivo indicante una "contaminazione" dei sensi nella percezione, ovvero una stimolazione uditiva, olfattiva, tattile o visiva è percepita come due eventi sensoriali distinti, ma conviventi.


"Fly Too High"

Detto questo, torniamo al lavoro dell'artista che in sintesi, dipinge letteralmente quello che sente.


"Live in Layers"

Quando crea i suoi dipinti ad olio astratti, Melissa non fa altro che riportare sulla tela i colori ispirati dalla musica ascoltata.


"Two Drifters"

Colori espressivi e brillanti scaturiscono quindi dai pennelli e variano a seconda della musica. Infatti il jazz è "visto" dall'artista come un blu cangiante, bianco e oro, mentre una canzone pop allegra è un rosa intenso e viola.


"Wasn’t It Kind of Wonderful"

Ogni dipinto prende il titolo dalla canzone che lo ha ispirato e il risultato è sorprendere e davvero splendido!


"Love Is Touching Souls"

Si possono ammirare molte altre interpretazioni musicali di Melissa McCracken sul suo sito web e sulla sua pagina Instagram.