sabato 20 aprile 2024

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

L'artista Albert Kiefer (aka Housesketcher), con l'uso di linee di marcatura espressive, nelle sue illustrazioni, cattura la qualità vissuta di ogni edificio riprodotto, ricordandoci che la vera vivacità di un luogo è in debito con coloro che lo chiamano casa.

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

In molti luoghi, il vero carattere non sta nei grattacieli o nei punti di riferimento, ma nelle case e nelle imprese dove la gente del posto trascorre le giornate.

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

L'artista spiega: "All'inizio non era un argomento pianificato. Volevo recuperare di nuovo lo schizzo tradizionale. Come artista informatico, non avevo abbozzato su carta per oltre 30 anni. All'inizio, ho abbozzato molti argomenti diversi. Ma alla fine è diventata architettura. E mi è piaciuto molto!"

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

Kiefer ha iniziato a disegnare strutture architettoniche nel 2016. La sua è una formazione formale in arte, il disegno architettonico è stato qualcosa in cui si è avventurato da solo.

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

La maggior parte degli schizzi dell'artista proviene da edifici reali, ma ammette che a volte esagera alcune delle loro caratteristiche. Kiefer spiega: "Guardo sempre un edificio per un 'potenziale schizzo' e se sono ispirato da qualcosa che vedo, quello è quello per il mio prossimo schizzo".

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

Molte delle illusioni di Kiefer presentano edifici giapponesi, che ha iniziato a disegnare durante la pandemia di COVID. "C'è stato un tempo in cui non mi è stato permesso di viaggiare per disegnare la mia architettura locale e ho trovato argomenti su Internet. Mi sono subito innamorato di questo tipo di architettura a causa della sua selvaggia varietà di forme e aspetto. Ci sono così tanti aspetti interessanti da abbozzare. Lo adoro".

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

Per creare questi pezzi vibranti, Kiefer utilizza semplici quaderni da disegno e pennarelli colorati disponibili in commercio. "Questi marcatori sono a base di alcol, quindi mi permettono di lavorare abbastanza velocemente. E questa è una delle cose che preferisco, dal momento che non voglio passare troppo tempo su ogni schizzo. Questo mantiene fresche ed espressive le mie illustrazioni".

L'anima della pittoresca architettura urbana nelle illustrazioni di Albert Kiefer

Mentre prospera nel catturare edifici unici, l'artista mantiene in sospeso la sua unica passione: gli piace molto disegnare auto e moto.
Si possono ammirare molte altre illustrazioni architettoniche di Albert Kiefer sulla sua pagina Instagram, senza dimenticare di apprezzare gli schizzi dei pittoreschi scorci di deliziose località italiane.

mercoledì 17 aprile 2024

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

Shannon Taylor è una pittrice, illustratrice ed educatrice con sede a Oakland, in California.

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

Purtroppo nel periodo del Capodanno del 2022, un'enorme tempesta travolse la Bay Area, causando gravi inondazioni e danni seri anche allo studio dell'artista.

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

"Avevo preparato pezzi per una imminente mostra e ho dovuto spostare il mio intero studio su un piccolo tavolo nella nostra sala da pranzo. A causa dello stress e della mancanza di spazio, ho iniziato a realizzare questi pezzi di diorama come un modo per rilassarmi".

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

Ogni lavoro in miniatura, squisitamente dettagliato, è creato da minuscoli dipinti ad acquerello su carta, stratificati in antichi contenitori di cosmetici, che Taylor trova nei mercatini delle pulci, nei negozi vintage, online o da amici.
E spiega: "Ciò che preferisco ricordare è quando le persone mi hanno inviato le proprie collezioni, o spesso, oggetti che appartenevano alle nonne. Amo gli oggetti che abbiano una storia e questi pezzi che contenevano cosmetici, sono oggetti così personali".

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

Dai minuscoli fondali marini pieni di vongole, pesci e coralli agli elaborati piatti ricchi di cibo nella campagna italiana, Taylor crea ogni piccolo componente dipingendo un quadro e poi ritagliando le forme usando le forbici o un coltello X-acto.

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

Attraverso tentativi ed errori, scopre nuove scene mentre manipola i pezzi ritagliati e anche nuovi e più sicuri modi per mantenerli organizzati. "Ho imparato a fissare tutti i ritagli negli organizzatori di perline perché il nostro Roomba ha spostato un vassoio di fiori tagliati a mano... e poi li ha aspirati".

Scene in miniatura di carta dipinta in porta cosmetici vintage di Shannon Taylor

La Taylor parteciperà a due mostre di gruppo: la Wunderkammer alla Beinart Gallery sino al 21 aprile e l'altra per il dodicesimo anniversario all'Arch Enemy Arts sino al 28 aprile.
In seguito avrà anche una partecipazione alla Yokai presso la Haven Gallery, che aprirà il 4 maggio, e una mostra personale che aprirà a giugno alla Arch Enemy Arts intitolata Star Garden.
Si possono ammirare molti altri lavori di Shannon Taylor sul suo sito web e sulla sua pagina Instagram, magari tenendo a mente le ispiranti parole di questa prolifica e simpatica artista: "Alla fine andrà tutto bene; se non va bene, non è la fine".

sabato 13 aprile 2024

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers
"Jardin Suspendus 3"

L'artista olandese Joris Kuipers non è soddisfatto dei vincoli di una cornice rettangolare o di pezzi che si trovano fermi sul muro.

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers
"In Bloom"

Nonostante abbia ricevuto insegnamenti di pittura tradizionale, le sue installazioni ondeggianti e simili a nuvole, galleggiano sospese nell'aria quasi fossero state congelate in quel punto.

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers
"Jardin Suspendus 2"

L'artista ti fa ammirare i sottili contrasti che accentuano le innumerevoli tonalità diverse in una tavolozza audace ma armoniosa. Oro, arancione fluorescente e sienna bruciata, o infinite sfumature di rosa, giallo, viola, arancione e rosso. Gradienti e motivi organici - strutture cellulari forse, muffe, ruggine, gocce di pioggia - sembrano fluire autonomamente e liberamente attraverso tutti i pezzi, rivelando un comando pittorico casuale dietro l'esuberanza spontanea del colore.

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers
"INBLOOM!", Raffles at Galaxy Hotel, Macau

Nella sua serie in corso Jardin Suspendus e in quella intitolata In Bloom, Kuipers crea l'atmosfera dei giardini.
Le forme floreali colorate si sovrappongono, si gonfiano e scendono se appese al soffitto o si innalzano partendo da piedistalli installate su supporti simili a steli.

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers
"Jardin Suspendus 1"

A Kuipers, dall'agenzia ArtLink, con sede nel Regno Unito, sono state recentemente commissionate una serie di opere che saranno installate su una nuova nave da crociera.

Le fluttuanti sculture floreali di Joris Kuipers
Sinistra e Destra: Due pezzi della serie "In Bloom"

Si può ammirare molto di più del lavoro di Joris Kuipers, interessante artista, sul suo sito web che sulla sua pagina Instagram.

mercoledì 10 aprile 2024

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

Che si tratti di una tranquilla scena domestica o di un paesaggio ampio, i dipinti sorprendenti di Awodiya Toluwani sono collegati attraverso una superficie unica.

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

Sia per il soggetto dell'opera quanto per i ritratti in ogni tela è coperta da segni di rilievo che imitano le cicatrici, o segni tribali, storicamente comuni a diverse culture indigene in Africa.
Quando i governi coloniali europei hanno iniziato a condannare e criminalizzare la pratica, è diminuita o è scomparsa del tutto. Ma per alcuni, continuare la tradizione significava compiere un atto di resistenza.

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

I dipinti di Toluwani sono creati su questa "pelle" testurizzata, sovrapponendo ritratti potenziati e scene atmosferiche sull'oscura eredità del colonialismo e della schiavitù umana.

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

L'artista considera sia le cicatrici fisiche della schiavitù, inflitte dalle fruste, sia il trauma che ha causato alle comunità di tutta l'Africa, evidenziando una storia complessa. Toluwani spiega: "La storia è una parte molto essenziale dell'esistenza umana. Ci dà una migliore comprensione delle vite vissute nel passato, modi migliori di vivere nel presente e quale eredità lasciare alle generazioni future".

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

Le figure svolgono un ruolo centrale nelle opere di Toluwani, sia evocative dei dipinti olandesi dell'età dell'oro, come The Milkmaid di Johannes Vermeer (c.1660), sia lavorando all'interno di un paesaggio più ampio in un campo di cotone o in una barca da pesca.

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

L'artista è stato recentemente attratto da composizioni che si rilevano a Lagos, in Nigeria, in particolare una baraccopoli del centro città conosciuta come Makoko Village, in cui i residenti costruiscono case a palafitte su una laguna. Le trame sfregiate sono sempre presenti, che vanno dalle immagini riconoscibili di ragni, piedi o cuori, ai glifi astratti e alle forme geometriche.

Dipinti di splendidi ritratti e paesaggi emergono dalle tele particolari di Awodiya Toluwani

Si può conoscere di più su questo ottimo artista sul sito web della Zidoun-Bossoyt Gallery.

lunedì 8 aprile 2024

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

L'artista con sede a Wiesbaden, in Germania, Helena Hafemann, ridà vita a stoviglie rotte, ma non con la colla, bensì con fili per cucire.

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

La sua serie in corso, "Fadenschein", è composta da piatti rotti recuperati da amici, familiari, ma anche trovati nei negozi dell'usato e nei mercatini delle pulci.

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

Tutto è iniziato quando l'artista , scaricando la lavastoviglie, fece cadere un piatto che si frantumò.
Il piatto era ormai inservibile, ma la Hafemann continuò a pensare al suo valore, riflettendo su quanto peso emotivo aveva ancora il pezzo, nonostante il suo stato scoraggiante.

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

Sospendendo il breve momento di distruzione, allunga centinaia di fili fra i segmenti rotti. Perfettamente coincidenti con le tonalità della porcellana da cui scaturiscono, fasci di fibre delicate colmano gli spazi scendendo come pennellate dalle parti mancanti della ceramica.

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

L'artista condivide: "Collegando i frammenti con il filo per cucire, congelo il momento della rottura, o l'apparente disintegrazione del piatto di porcellana. Con la serie Fadenschein, voglio creare piccoli momenti di irritazione in cui ti chiedi se il tempo va davvero sempre avanti, o se è forse possibile che, solo questa volta, possa far ricrescere di nuovo insieme un piatto rotto".

Centinaia di fili ridanno vita ai piatti rotti di Helena Hafemann

Hafemann si sta attualmente preparando per due mostre personali che apriranno entro la fine dell'anno.
Si possono vedere molti altri lavori di Helena Hafemann sul suo sito web e rimanere aggiornati sui suoi prossimi lavori e mostre sulla sua pagina Instagram.

venerdì 29 marzo 2024

Centrotavola di Pasqua 2024

Centrotavola di Pasqua 2024 realizzato da TulipanoRosa

Un simpatico coniglietto bianco qualche giorno fa, si è presentato alla porta e mi ha offerto il suo aiuto per reggere il mio Centrotavola di Pasqua.
Dopo aver superato la sorpresa, l'ho fatto accomodare e gli ho detto che sarei stata lusingata d'avere un così grazioso alleato per creare un nuovo Centrotavola.
Naturalmente mi sono messa subito all'opera e cercando nelle scatole dove ripongo con cura ciò che mi serve per realizzare i miei Centrotavola, ho trovato quello che serviva. Quindi ora vi spiego come ho fatto.

Occorrente

Uovo di cartapesta alto cm. 20
Fiori di ciliegio bianchi
Fiori di pesco rosa
Tulle giallo
Colla a caldo
Colla per tessuti
Forbici

Esecuzione

Ho preso l'uovo che è diviso a metà e l'ho guardato un po' titubante perchè non volevo ricoprirlo con la carta, volevo usarlo in modo diverso. Poi mi è venuta l'idea. Ho preso la colla a caldo e mentre aspettavo che si scaldasse mi sono rivolta al coniglietto chiedendogli se la potevo usare senza rovinare le sue zampette.
Avendo avuto conferma che tutto sarebbe andato per il meglio, ne ho messa un po' sul piattino e vi ho fissato l'uovo, o meglio le due parti dell'uovo, lasciandole distanziate tra loro di circa cm. 4.
Quando la colla si è raffreddata, il mio uovo era super stabile, così ho inserito il tulle giallo in modo che qualche centimetro di tulle spuntasse dall'apertura.
Ho fissato il tulle in alcuni punti con poche gocce di colla per tessuti direttamente sui bordi dell'uovo che avendolo dipinto di bianco tempo fa, non c'è alcun pericolo che si possa rovinare.
Per addobbare l'uovo con i fiori sono partita dalla base dove ho creato una gassa fissata con la colla a caldo, poi ho iniziato a inserire i fiori rosa e bianchi usando alcune gocce di colla per tessuti.
Infine ho ritagliato il tulle in esubero in alcuni punti.
Il mio Centrotavola di Pasqua è pronto.
Mentre lavoravo il coniglietto canticchiava e ogni tanto mi chiedeva come procedesse. Da parte mia gli domandavo se fosse stanco o se la composizione fosse troppo pesante da reggere, ma lui mi rassicurava e si rimetteva a canticchiare. Alla fine si è proprio meritato una carota gigante che ha continuato a rosicchiare finchè ho chiamato Tiziano. Dopo le presentazioni, il coniglietto si chiama Magic, beh, in effetti un pò magico lo è!, io e Tiziano ci siamo attivati per fare la foto e lui orgogliosamente è rimasto fermo e attento finchè non abbiamo finito. Davvero un dolce e magico amico!
Ricordo a tutti voi che se volete realizzare un Centrotavola, potete prendere qualche idea dal mio Album Fotografico, ma anche sulle mie pagine Instagram e Pinterest dove troverete tutti i Centrotavola da me realizzati, per le varie occasioni.
Ringrazio e saluto con speciali auguri di Buona Pasqua l'amico Tiziano Caviglia, che ancora una volta, con grande capacità, ha scattato la foto al mio Centrotavola!
Auguro a tutti voi di trascorrere una piacevole e serena Santa Pasqua con chi amate sperando che sia davvero una rinascita per il mondo intero. Un inizio di pace, di riflessione, di perdono e di salute.

venerdì 22 marzo 2024

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Il geologo e fotografo László Kupi, di Budapest è stato affascinato dalle strutture cristalline sin dall'infanzia e ciò ha stimolato la sua passione per documentarne la notevole diversità.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Le sue creazioni abbracciano un assortimento davvero infinito di forme, dimensioni, colori e combinazioni, catturando interazioni sorprendenti tra un'ampia varietà di esemplari.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

I minerali delle immagini di Kupi si formano in una serie di ambienti e condizioni diverse.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Alcuni attraverso un processo idrotermale in cui l'acqua calda scioglie i minerali, infiltrando attraverso le fratture nella roccia porosa e ricollocandosi in tasche e vene. Altri emergono da reazioni metamorfiche nella crosta terrestre, si solidificano dalla roccia fusa o si modificano per mezzo degli agenti atmosferici e l'erosione.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Una delle cose che rende i minerali e i cristalli così avvincenti è che non li vediamo molto spesso; alcuni come il sale, il quarzo e la mica si formano sulla superficie terrestre, mentre altri si trovano in profondità nella crosta del pianeta.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Dai pilastri prismatici ai ciuffi cerulei, ai nodi verde lime, le crescite inorganiche assumono una miriade di forme.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Grazie a persone come Kupi che documenta i minerali della sua collezione insieme a quelli trovati nelle istituzioni e negli archivi di storia naturale di tutto il mondo, anche i non addetti ai lavori, come noi, possono ammirare anche queste meraviglie della terra.

Colori e trame superbe dei minerali nelle foto di László Kupi

Se siete rimasti incuriositi, potete visitare il suo sito web e la sua pagina Instagram dove una notevole quantità di foto di László Kupi vi lasceranno senza fiato!