mercoledì 12 giugno 2019

Il murale che si guarda riflesso nell'acqua del fiume di Ray Bartkus

Il murale che si guarda nel riflesso sull'acqua di Ray Bartkus

"Floating World" è il titolo di questo vero piccolo gioiello d'arte urbana realizzato dall'artista lituano Ray Bartkus su una parete di un edificio sito sulla riva del fiume Šešupė, nella città di Marijampolė, in Lituania.

Delicata, ma tutt'altro che semplice, la realizzazione da parte dell'artista di questo murale, integrato nel contesto in modo perfetto.
Tutta una serie di personaggi e animali che nella realtà potrebbero animare uno specchio d'acqua magicamente si presentano allo spettatore "riflessi" nelle acque calme del fiume.

"Floating World" fa parte delle opere del progetto Malonny, nato per portare arte e coinvolgere gli abitanti di piccoli e spesso isolati centri abitati sparsi in giro per la Lituania.

Potete seguire questo poliedrico artista sul suo sito web e su Instagram.

lunedì 10 giugno 2019

"Giornata Mondiale degli Oceani" sei artisti usano la loro arte per promuovere la conservazione degli oceani

L'8 giugno è la Giornata Mondiale degli Oceani o World Oceans Day. Una celebrazione globale dei polmoni del nostro pianeta e di tutte le creature che lo abitano.
Il movimento mondiale mira a sensibilizzare sull'importanza della conservazione degli oceani e delle azioni sostenibili per contrastare gli effetti del riscaldamento globale e dell'inquinamento.

Molte persone in tutto il mondo stanno facendo la loro parte per salvare i nostri mari, compresi gli artisti contemporanei. Dall'arte tessile alla ceramica, dalla pittura alle sculture di carta, 6 artisti hanno creano potenti opere che rendono omaggio alla bellezza dell'oceano, ma mostrano anche gli effetti devastanti dell'impatto umano.



Courtney Mattison crea sculture in ceramica che promuovono la "protezione del nostro pianeta blu".
La sua serie in corso "Our Changing Seas" esplora la diversità delle barriere coralline, ma anche quanti di questi ecosistemi, una volta vibranti, stanno morendo.
Un'opera su larga scala, chiamata "Confluence", presenta una spirale di sculture in porcellana montate a parete che imitano i coralli colorati, i delicati anemoni e le spugne di mare testurizzate.
Mentre i pezzi centrali appaiono colorati e abbondanti, gli elementi esterni sono sparsi e bianchi, evidenziando gli effetti a lungo termine dello sbiancamento dei coralli.

Mattison spiega sul suo sito web: "Verso i bordi e la coda delle vorticose costellazioni dei coralli ammalati e sbiancati, espongono i loro sterili scheletri bianchi - uno spettro di ciò che potrebbe essere perso dal cambiamento climatico".



L'artista portoghese Vanessa Barragão crea tappeti e arazzi su larga scala che affrontano l'enorme problema dell'inquinamento degli oceani.
Ogni pezzo è realizzato a mano utilizzando rifiuti di scarto e una varietà di tecniche, tra cui uncinetto, gancio a scatto, trapuntatura a mano, ricamo, infeltrimento e lavorazione a maglia.
Trasforma fili colorati in meravigliose forme tessili che imitano le strutture di corallo testurizzate che si trovano nel mare.
In un pezzo in particolare, intitolato "Coral Garden", Barragão visualizza gli effetti dello sbiancamento dei coralli, un fenomeno che affama e alla fine uccide il corallo. L'elegante parete sospesa cambia gradualmente da tonalità intense su un lato a una tavolozza bianca e tenue dall'altro.

"Le barriere coralline, questi organismi naturali viventi e complessi, sono il cuore di un immenso habitat di specie marine che dipendono l'una dall'altra per sopravvivere", dice. "Senza questo pilastro, una parte importante della vita marina può ridursi all'estinzione che finirà per influenzare noi e molte altre specie viventi".



L'artista francese Aude Bourgine realizza sculture multimediali in corallo all'interno di campane che evidenziano la fragilità della flora marina.
La sua serie, "Poumons des océans", "Polmoni degli oceani", è splendidamente resa con ricami colorati e abbellimenti scintillanti come perline e paillettes. Ogni pezzo mostra le trame abbaglianti e le diverse forme di corallo, ma visualizza anche quanto siano vulnerabili le barriere coralline.

"Se non cambiamo rapidamente il nostro rapporto con il nostro ambiente, gli oceani saranno morti entro il 2050", afferma Bourgine. "La loro scomparsa comporterà uno squilibrio disastroso su tutti i livelli ecologico, climatico e umano".



L'artista di Sydney, Marie Antuanelle, cattura la bellezza degli oceani incontaminati nella sua arte di resina epossidica vorticosa. Ma il lavoro dell'artista di talento, non è solo semplice bellezza, ha lo scopo di connettere gli spettatori con spiagge tranquille e "stimolare le conversazioni sull'importanza della conservazione marina".
Attraverso l'incorporazione nei suoi dipinti di veri e propri oggetti naturali come gemme e conchiglie, l'artista "evidenzia come la preziosa bellezza naturale è per l'umanità cancellando ogni traccia di presenza umana per trasmettere la sensazione di un mondo completamente libero e puro".



L'opera dell'illustratore britannico Mat Miller, intitolato "Equilibrium", mette in evidenza la rapida estinzione delle creature marine e la vulnerabilità dei loro preziosi ecosistemi. Resi utilizzando fineliner, pittura ad acquerello e inchiostro acrilico, l'artista di talento cattura un vibrante habitat sottomarino che esplode di vita. Dal pesce tropicale al corallo colorato, ogni motivo disegnato a mano gioca un ruolo vitale nel quadro generale, proprio come ogni creatura nell'oceano ha una parte importante da giocare.

Miller spiega: "Se dovessi togliere un elemento, la composizione sarebbe fuori allo stesso modo in cui togliere un elemento completamente in un senso di vita reale avrebbe enormi ripercussioni per il resto dell'ecosistema"

"Equilibrium" è disponibile come parte della collezione di stampe Pangeaseed Foundation’s In Peril, una società che mette in mostra l'arte contemporanea ispirata all'oceano nel tentativo di aumentare la consapevolezza della conservazione marina.



L'artista francese Mlle Hipolyte scolpisce strutture tridimensionali vibranti di carta colorata che imitano la varietà di forme delle barriere coralline.
Le sue opere d'arte intitolate "Coralium", sono interamente realizzate a mano con varie tecniche artigianali tra cui quilling, scoring e modellazione 3D.
Dalle scogliere frastagliate ai cirripedi pietrosi, la splendida opera d'arte appesa al muro si riempie di una moltitudine di trame lussureggianti, proprio come la sua controparte reale quando risulta sana.
La scelta del medium di Hipolyte le consente di esprimere la fragilità dell'ecosistema sottomarino, che è tristemente in pericolo a causa dell'estrazione del corallo, dell'inquinamento e dell'innalzamento delle temperature.



Per non dimenticare quanto male ci stiamo facendo.

sabato 8 giugno 2019

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

Gli artisti di Baltimora Jessie Unterhalter e Katey Truhn, noti come Jessie e Katey, iniziarono a creare murales a causa della semplice accessibilità all'arte pubblica.

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

La coppia ha sempre creato lavori di grande impatto visivo. Man mano che i loro progetti crescevano, iniziarono a considerare la possibilità di fare murales sul terreno oltre che su pareti di grandi dimensioni.

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

Le loro opere su pavimentazione site-specific combinano ispirazioni da tessuti e da giochi da tavolo creando passerelle interattive che incoraggiano il gioco e l'esplorazione; e Jessie e Katey spiegano: "Le composizioni sono rivolte allo spettatore proprio come se potesse viaggiare attraverso il lavoro. È davvero divertente osservare i bambini interagire con i murales: sanno sempre cosa fare".

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

La matematica, che sta dietro al design di tessuti e al quilt, è un aspetto che la coppia prende in considerazione quando dipinge i propri lavori su larga scala e a tal proposito spiegano: "Ci avviciniamo al nostro lavoro su larga scala un po' come le stampanti per schermi, anche se non stampiamo serigrafie. Il nostro processo di esecuzione è molto metodico e tendiamo a pensare in piani o strati. Questo è probabilmente il risultato di dover sviluppare concetti e adattarli a spazi più grandi in un breve lasso di tempo".

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

La prossima estate Jessie e Katey collaboreranno con la Robert W. Deutsch Foundation di Baltimora per creare un murale specifico per il nuovo spazio comunitario della Fondazione. Gli artisti inoltre dipingeranno anche un pezzo a Sacramento in collaborazione con Wide Open Walls, mentre nel prossimo autunno lavoreranno a un'installazione immersiva che incorpora materiali riciclati presso il Goucher College di Baltimora, una rara opportunità per la coppia di creare pezzi in tre dimensioni.

Murales ispirati da tessuti e giochi da tavolo non solo sui muri di Jessie e Katey

Si possono visualizzare altri lavori e informazioni su Jessie e Katey sul loro sito Web e su Instagram.

lunedì 3 giugno 2019

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

I suggestivi e colorati animali di vetro soffiato dell'artista Claire Kelly sono molto più che semplici oggetti decorativi.

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

Claire Kelly realizza i suoi lavori con i tradizionali metodi di soffiatura del vetro, influenzata dalle forme e dagli schemi non convenzionali dei maestri veneziani della metà del secolo come Napoleone Martinuzzi e Carlo Scarpa e da maestri contemporanei quali Richard "Dick" Marquis e Toots Zynsky.

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

Giocando con motivi e colori, i suoi delicati e adorabili animali posti in bilico su altrettanti colorati piedistalli, diventano quindi simbolo del pericoloso equilibrio tra uomo e natura.

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

Le sue opere sono perciò un grazioso quanto severo monito riferito alla fragilità del nostro ambiente, spingendoci così a esaminare le nostre connessioni e relazioni con la natura.

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

L'artista spiega: "Viviamo in un'epoca in cui le nostre decisioni più piccole possono influenzare il nostro ambiente in modi imprevedibili e, in quanto persona coscienziosa, sto costantemente valutando le mie scelte e tentando di scegliere il male minore. Le mie opere sono uno specchio gentile che ci permette di esaminare il nostro mondo contraddittorio. Gran parte del mio recente lavoro è incentrato sugli elefanti per il loro ruolo unico di amato giocattolo infantile, figura decorativa popolare con una lunga storia nel vetro e facente parte di una specie pericolosamente minacciata".

Suggestivi animali in vetro soffiato di Claire Kelly

Potete scoprire di più sul lavoro di Claire Kelly sul suo sito Web e sulla sua pagina Instagram.

venerdì 31 maggio 2019

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

L'artista londinese Claire Partington crea vasi figurativi in ​​ceramica spesso caratterizzati da teste o meglio tappi removibili e intercambiabili raffiguranti teste umane e animali, che conferiscono a ciascun lavoro versatilità e carattere.

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

La sua ispirazione proviene in gran parte dagli stili europei dal XVII secolo in poi, anche se i pezzi mescolano elementi di vari secoli e generi.

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

Per creare questi graziosi vasi dapprima modella la figura, quindi la plasma ed infine aggiunge decorazioni stampate a pressione sulla superficie e altre smaltate, generate al computer, sopra lo smalto di base.

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

La Partington ci spiega: "Ho iniziato a realizzare il mio lavoro come illustratrice di fiabe e storie folk che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, in parte per le vivide illustrazioni, ma anche per il contenuto avvincente delle storie e le fantastiche trasformazioni da umano ad animale dei protagonisti. A poco a poco mi sono interessata più alla personalità dei personaggi, piuttosto che alla sola narrativa e ho iniziato a confondere le storie con figure storiche identificabili e a sfruttare l'uso dei vestiti per trasmettere messaggi di potere e fedeltà o per rinforzare o sfidare i limiti sociali".

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

La Partington farà una prossima mostra personale presso la galleria Winston Wächter di Seattle intitolata The Hunting Party, che si aprirà l'8 giugno e durerà sino al 27 luglio 2019.
La sua mostra Taking Tea è attualmente sita presso la Porcelain Room nel Seattle Art Museum e durerà sino al 6 dicembre, 2020; la mostra esplora il lato oscuro dell'industria storica del tè come la servitù forzata e i viaggi oceanici che si verificarono durante l'espansione del commercio internazionale.

Vasi figurativi in ceramica che combinano tratti animali con personaggi storici di Claire Partington

Si possono vedere molte altre sculture in ceramica che fondono personaggi storici con fiabe e miti di Claire Partington sul suo sito web e sulla sua pagina Instagram.

lunedì 27 maggio 2019

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Il tatuatore Dillon Forte crea geometrie sulla pelle. Negli ultimi 12 anni ha tradotto la sua venerazione per la natura nei suoi modelli che sono una complessa arte sul corpo simboleggiando la connessione di tutte le cose.

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Forte, spiega: "La geometria sacra è semplicemente la proporzione e il rapporto matematico della natura. Penso che questa interconnettività sia affascinante e concentrarsi su di essa nella mia arte, mi permette di contemplare ulteriormente queste connessioni".

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

L'artista è influenzato dai suoi viaggi nel mondo: "Le culture di tutto il mondo hanno riconosciuto la geometria sacra per migliaia di anni e le hanno reso omaggio con la loro arte, architettura, religioni, ecc.".

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Dallo studio di queste fonti, riesce ad incorporare una varietà di stili come il mandala, che visto come un microcosmo dell'universo, è il motivo più importante nei suoi disegni; rappresenta la bellezza di un mondo ciclico a volte fatto di spigoli e altre volte con linee morbide.

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Forte ha riscosso molto successo nel tatuaggio e considera l'attore Chris Hemsworth uno dei suoi clienti più importanti.

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Ma la body art non è la sua unica fonte di creatività, infatti ammette: "In realtà dipingo ancora su tele tradizionali. Ho debuttato con alcuni dipinti in mostre d'arte personali a Oakland e attualmente sto lavorando anche su alcuni pezzi per uno spettacolo più grande a Los Angeles".

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Il tatuaggio tuttavia, è un'esperienza che non può essere replicata su tela e conclude: "Ciò che mi attrae nel tatuare la mia arte sulla gente è che quelle tele continuano a mostrare i miei disegni per tutta la vita. Hanno il loro attaccamento significativo ai tatuaggi e mi piace rendere felici le persone".

Tatuaggi come mandala sulla pelle di Dillon Forte

Potete ammirare altri splendidi tatuaggi di Dillon Forte sul suo sito web.

giovedì 23 maggio 2019

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

Le borse e i libri sono le vostre passioni? Ottimo, potete averle entrambe racchiuse in un'unico oggetto perché
Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio continua a creare accattivanti pochette mascherate da affascinanti edizioni di famosi libri della letteratura classica.

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

Ognuna delle borse-libro di BAGatelle Studio offre una nuova interpretazione di un vecchio capolavoro, come Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett e Colazione da Tiffany di Truman Capote, dai quali sono stati tratti anche dei film e per il secondo anche un musical.

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

Per evidenziare lo spirito di questi romanzi famosi, sulle copertine delle borse, per il primo c'è un mazzo di fiori, mentre per il secondo è stato scelto un motivo elegante di pizzo.

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

Per rendere il trasporto di ogni borsa-libro un gioco da ragazzi, ogni pochette è dotata di un cinturino rimovibile,

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

ha una chiusura magnetica e una zip ed è realizzata in pelle vegana e completamente foderata, assicurando quindi che le cose messe al suo interno restino al sicuro.

Le nuove borse-libro di Elena Myloslavskaya di BAGatelle Studio

Come dicevo, Elena Myloslavskaya aveva già realizzato altre borse-libro con titoli importanti, come Il buio oltre la siepe della scrittrice Harper Lee, Orgoglio e pregiudizio della scrittrice Jane Austen e Il corvo, la famosa poesia di Edgar Allan Poe, fonte di ispirazione nella letteratura, nel cinema, nella musica e persino nei fumetti.