giovedì 6 maggio 2021

Centrotavola per la Festa della Mamma 2021

Centrotavola per la Festa della Mamma 2021 realizzato da TulipanoRosa

Vi è mai capitato d'avere un oggetto al quale siete particolarmente legati da una sorta d'affetto? Un oggetto che vi ricorda un momento particolare, tenero e insieme intenso? A me succede con una scatola donatami tempo fa da una persona cara.
In famiglia conoscono la "storia" della scatola e quindi ho pensato di usarla per preparare il Centrotavola per la Festa della Mamma. Sono sicurissima che anche a lei farà piacere vederla sulla tavola domenica prossima per la sua festa e con dolcezza ricordare...
Come sempre ho preparato il Centrotavola con qualche giorno di anticipo, quindi ora vi spiego come ho fatto.

Occorrente

Scatola di legno dorata larga cm. 15, alta cm. 7, profonda cm. 7
Rosa rossa grande 1
Rose rosse medie 3
Mazzetti di fiorellini bianchi 3
Oasis

Esecuzione

Ho tagliato un rettangolo di oasis e l'ho inserito all'interno della scatola. Ho accorciato i gambi delle rose per poi inserirle nell'oasis mettendo quella più grande nel centro.
Ho quindi aggiunto i mazzetti di fiorellini bianchi per dare luce all'insieme. Il Centrotavola è pronto anche se non vi nascondo che una certa commozione continua a riaffiorare anche ora che sto scrivendo... Comunque, accantoniamo le malinconie... e passiamo a fare i più affettuosi e calorosi auguri a tutte le mamme!
Ringrazio davvero tanto Tiziano che come sempre ha risposto al mio appello e ha scattato una magnifica foto al mio Centrotavola.
Ricordo inoltre, a quanti sono interessati, che cliccando su Album Fotografico troverete tutti i Centrotavola realizzati da me per le varie ricorrenze, oppure potete comodamente rivederli, per trovare nuove idee sulle mie pagine Instagram e Pinterest.
Ancora auguri e grazie a tutte le mamme!

martedì 4 maggio 2021

Scene in miniatura, fiori a punto croce e opere della storia dell'arte appaiono nei minuscoli tatuaggi di Eva Krbd

Scene in miniatura, fiori a punto croce e opere della storia dell'arte appaiono nei minuscoli tatuaggi di Eva Krbd

Havva Karabudak, che lavora come Eva Krbdk, è un'eccellente tatuatrice.

Scene in miniatura, fiori a punto croce e opere della storia dell'arte appaiono nei minuscoli tatuaggi di Eva Krbd

Concentrandosi su innumerevoli linee e punti, la tatuatrice turca illustra fiori testurizzati, ritratti realistici di animali a punto croce e micro-dipinti di artisti del calibro di Van Gogh, Magritte e Fornasetti.

Scene in miniatura, fiori a punto croce e opere della storia dell'arte appaiono nei minuscoli tatuaggi di Eva Krbd

Molti dei rendering vivaci sono abbastanza piccoli da rientrare in un cerchio perfettamente rotondo o in un tratto sottile della parte superiore del braccio di una cliente.

Scene in miniatura, fiori a punto croce e opere della storia dell'arte appaiono nei minuscoli tatuaggi di Eva Krbd

Il background di Karabudak si fonde nei suoi tatuaggi, compresa la sua educazione formale presso l'Accademia di Belle Arti di Ankara in Turchia e il suo amore per i tessuti, quindi a questo proposito, in una dichiarazione sul suo lavoro afferma: "In Turchia, è consuetudine che le giovani donne imparino il ricamo dalle loro nonne. Di conseguenza, i piccoli schemi a punto croce sono stati tra i primi stili di tatuaggio che ho abbracciato".

Scene in miniatura, fiori a punto croce e opere della storia dell'arte appaiono nei minuscoli tatuaggi di Eva Krbd

Havva Karabudak ha appena aperto il suo studio "Atelier Eva" a Brooklyn e, sebbene sia attualmente oberata da appuntamenti, se vi interessa, potete seguirla sulla sua pagina Instagram dove oltre ai suoi capolavori, potreste eventualmente richiedere un appuntamento.

sabato 1 maggio 2021

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Female blanket octopus in Palm Beach, Florida.

Il fotografo autodidatta Steven Kovacs, dopo il tramonto, si tuffa nell'oceano intorno a Palm Beach per fotografare creature minuscole che vivono silenziose nelle buie profondità.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Larval flounder in Palm Beach, Florida.

Steven Kovacs è nato in Canada e sin dalla tenera età è stato sempre attratto dal fascino del mondo sottomarino. Ha iniziato a fare immersioni nelle acque fredde e ricche che circondano l'isola di Vancouver acquistando la sua prima macchina fotografica con la custodia subacquea nel 2001.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Larval Pancake Batfish in Palm Beach, Florida.

Successivamente si è trasferito in Florida per perseguire la sua passione in un ambiente più tropicale. Da lì ha sviluppato rapidamente un grande entusiasmo per la fotografia macro, con un'enfasi particolare sui comportamenti degli abitatori delle acque profonde.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Acanthonus armatus, the bethypelagic species of Cusk Eel, in Palm Beach, Florida.

Kovacs ha trascorso gli ultimi otto anni in immersioni, a circa 730 piedi dalla costa orientale della Florida per realizzare questi scatti davvero unici.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Left: Ribbonfish in Palm Beach, Florida. Right: Fish in the Ipnops family in Palm Beach, Florida.

Spesso trovando specie viste raramente dagli esseri umani, Kovac le fotografa sullo sfondo scuro in modo da evidenziarne gli aspetti più sorprendenti: i loro corpi trasparenti, le pinne sottili e traslucide, i lineamenti iridescenti e gli occhi bulbosi.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Larval Wonderpus in Anilao, Philippines.

Poiché il fotografo non ha una formazione in biologia marina, spesso si avvale dell'aiuto di scienziati di tutto il mondo per identificare i molti pesci rari che fotografa.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Brotulotaenia species of Cusk Eel in Palm Beach, Florida.

In cima alla sua lista degli incontri futuri, che ovviamente vorrebbe concretizzare, ci sono tre specie di anguilla e altre creature misteriose e bellissime.

Foto subacquee scattate in acque scure e profonde a molte creature meravigliose ed eteree dell'Oceano Atlantico di Steven Kovacs
Tripodfish in Palm Beach, Flordia.

Le stampe delle immagini di Kovacs sono disponibili su Blue Planet e si può tenere il passo con le sue escursioni subacquee sulla sua pagina Instagram.

mercoledì 28 aprile 2021

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

Hessa Al Ajmani, che abbiamo già conosciuto, imprime con cura singoli fiori, foglie e fronde nelle sue stoviglie in ceramica.

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

Dopo aver costruito un pezzo a mano, l'artista assembla mazzi di piccole piante originarie degli Emirati Arabi Uniti e li pressa a strati su tazze, piatti singoli e da portata.

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

Quindi l'artista dipinge le scanalature delle piante sulla ceramica proprio per imitare i fiori originali che lei raccoglie dal vicino deserto e occasionalmente dal giardino di sua madre, pratica dettata sia dal clima che dal periodo dell'anno.

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

A questo proposito, spiega: "Il mio lavoro richiede naturalmente un'intera stagione per prepararsi facendo affidamento anche sulle occasionali piogge invernali. Permetto alle piante di crescere organicamente, questo lo vedo come una collaborazione con la natura. Dopo tutto, l'argilla stessa è un materiale della terra".

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

Oltre a creare una serie di pezzi funzionali, Al Ajmani insegna workshop virtuali e di persona presso Clay Corner Studio, che ha fondato ad Ajman nel 2019.

Delicate impronte botaniche e poi dipinte abbelliscono stoviglie in ceramica di Hessa Al Ajmani

Si può seguire il delizioso lavoro di Hessa Al Ajmani sulla sua pagina Instagram, ma anche per tenere d'occhio i nuovi lavori che troverete nel suo negozio.

sabato 24 aprile 2021

Foglie, fiori, farfalle e api realizzati con vetri colorati di Elena Zaycman

Elena Zaycman è un'artista che vive e lavora a San Pietroburgo. Crea fiori delicati e piante tropicali con vivaci vetri colorati.

Col suo stile si allontana dai tradizionali pannelli bidimensionali producendo forme realistiche con petali carnosi e foglie curvate che rifrangono la luce e proiettano ombre colorate in una serie di forme organiche proprio come in natura.

L'artista ha lavorato con il vetro per quasi un decennio, ma prima di creare le sculture più piccole, ha collaborato con sua sorella a progetti estesi che richiedevano un'installazione lunga e complessa nelle case e in altri spazi. Quindi ha iniziato a produrre i pezzi montati proprio come un modo per aggirare quel processo e rendere la forma d'arte più accessibile a coloro che non hanno le risorse per grandi opere permanenti.

Oggi, le sue sculture riflettono spesso la vegetazione e la vita naturale vista durante i viaggi, ad esempio l'incontro con un cucciolo randagio durante un viaggio a Bali ha ispirato molti dei suoi pezzi, o evocano personaggi giocosi e geometrici come nella sua collezione Monstrics.

Zaycman è stata recentemente presentata nella seconda edizione di We Are Makers, inoltre vende modelli scaricabili con diverse varietà di falene e insetti oltre che piccole opere in vetro su Etsy.

Potete seguire questa eccellente artista del vetro su Instagram non solo per vedere molte altre sue creazioni, ma per per mantenervi aggiornati sui suoi preziosi lavori.

mercoledì 21 aprile 2021

Nuove silhouette di carta ricche di foreste, pesci, uccelli e rami illuminati dalla luna di Kanako Abe

Kanako Abe è una grande artista della carta che abbiamo già avuto modo di conoscere qualche tempo fa.

L'artista, ora con sede a Seattle, da un unico foglio di carta bianca scolpisce squisite sagome di teste di bambini e giovani adulti, ma al posto dei capelli queste deliziose teste, diventano uno spazio occupato da pesci, tranquilli campeggi, unicorni, montagne e tanto altro. Un incontenibile richiamo alla natura.

Abe è passata ad utilizzare la tradizionale forma d'arte giapponese Kirie, che si traduce in immagine ritagliata, una tecnica che l'artista inizia con uno schizzo sul foglio bianco prima di iniziare a tagliare il materiale delicato con una varietà di lame. "Non ho la possibilità di cambiare il disegno una volta che inizio a tagliare, quindi il lavoro è piuttosto impegnativo. Devo pensare agli schemi giusti, controllare lo spazio negativo e assicurarmi che tutte le linee siano collegate in modo che l'opera non vada a pezzi una volta terminata".

Indipendentemente dal contesto, ogni opera d'arte riflette una connessione più ampia con la natura e la capacità di fornire una via di fuga dalle complicazioni e dai problemi del momento attuale. E l'artista spiega: "Trovo che il processo di creazione artistica sia un modo per me di meditare sui pensieri e le emozioni quotidiane, mi è molto più facile esprimere sentimenti o emozioni complessi visivamente che verbalmente. Il ciclo della natura ci insegna il potere di lasciare andare o accettare le cose per come sono e che c'è un lato positivo in ogni cosa".

Ogni suo lavoro è così complesso che non c'è da stupirsi se per realizzare un'opera di carta occorrano dalle sei alle 60 ore per essere completato.
Abe dal 2020 si dedica a tempo pieno a questo tipo di arte anche se bilancia la sua pratica fra lavori commissionati e progetti personali in corso, alcuni dei quali li condividerà presto sulla sua pagina Instagram.

A settembre, al Rare Device di San Francisco, ci sarà una sua mostra personale, mentre a dicembre, sarà inclusa in una mostra collettiva alla Today’s Gallery di Ehime, in Giappone.
Nel frattempo, dato che gli spostamenti non sono così semplici almeno per ora, accontentiamoci di seguire questa notevole artista e ammirare i suo capolavori sul suo sito web e su Instagram.

domenica 18 aprile 2021

Ritratti realizzati rompendo con precisione il vetro con un martello di Simon Berger

Simon Berger è uno street art molto particolare, infatti "dipinge" il vetro col martello.

Ritratti realizzati rompendo con precisione il vetro con un martello di Simon Berger

Con colpi leggeri, precisi e accuratamente sincronizzati, rompe il vetro in modo che le linee di frattura raffigurino volti vibranti.

Ritratti realizzati rompendo con precisione il vetro con un martello di Simon Berger

A cinque anni dalla sua esplorazione di questo mezzo, Berger ha già stupito i visitatori della mostra con la bellezza del vetro frantumato.
E così spiega il suo nuovo stile di arte e di come i suoi primi esperimenti lo abbiano portato alla gioia: "Sono stato subito entusiasta di questa possibilità perché mi sforzavo sempre di trovare una nuova forma di rappresentazione. Mi piace creare cose belle attraverso la distruzione".

Ritratti realizzati rompendo con precisione il vetro con un martello di Simon Berger

Nel video sopra, dello scorso anno, si può vedere Berger al lavoro mentre crea uno dei suoi enormi ritratti in vetro.