martedì 17 luglio 2018

Bastoncini, semi e petali del sud-ovest americano ispirano nuove composizioni di Raku Inoue



Raku Inoue, stilista e creativo di Montreal, che abbiamo già conosciuto, come sappiamo compone insetti e farfalle con petali e fiori stagionali, proprio per dare loro le tonalità proprie delle stagioni, ma



anche se il risultato finale avrebbe potuto essere facilmente riprodotto usando tecniche digitali o di collage, Inoue con la sua tecnica ha spinto ulteriormente il concetto usando fiori veri che ha poi fotografato.



Recentemente l'artista ha compiuto un lungo viaggio esplorando diversi siti del sud-ovest americano.



Durante il viaggio ha creato una composizione con semi, bastoncini e un pepe raccolto nell'Antelope Canyon in Arizona per creare uno scorpione, mentre con un segmento di cactus trovato nei pressi dell'Horseshoe Bend ha ricreato l'addome di una tarantola spinosa.



Ha poi composto, sempre con elementi naturali trovati durante il viaggio,



una formica rossa e un millepiedi.



Recentemente Inoue ha creato un coleottero monocromatico e una farfalla monarca per un cortometraggio in collaborazione con la CBC Arts.



L'artista ha anche iniziato a esplorare versioni tridimensionali nelle sue creazioni



infatti, con la flora trovata, ha costruito una splendida testa di gorilla, un altrettanto superbo bufalo indiano e una tigre davvero magnifica.



Altre creazioni del valente Raku Inoue possono essere ammirate sulla sua pagina Instagram.

venerdì 13 luglio 2018

Vecchie spazzole diventano prati per gli animali di feltro di Simon Brown



Spazzole usurate sono la materia prima per creare scene in miniatura dove l'artista Simon Brown, colloca gli splendidi animali che realizza a mano con eccezionale bravura.



Così leprotti, civette, cani, tassi, lepri si incontrano fra loro o con farfalle, chiocciole, topini e coccinelle tra le setole ormai logore,



che comunque appaiono come luoghi incantati dove gli animali di Brown "vivono" in armonia.



Forse ciò è dovuto al fatto che l'artista vive in un piccolo villaggio sulla costa della Northumbria nel Regno Unito circondato da castelli, gatti e abbondanti bevute... di tè.



Il riciclo di vecchie spazzole non poteva avere miglior conclusione che l'ospitare le magnifiche creazioni di feltro che lo stesso Brown realizza a mano e dove a volte, fa nascere l'amore!



Si possono vedere altri lavori finiti e in corso dell'artista su Instagram.

mercoledì 11 luglio 2018

Abiti che traducono il volo degli uccelli con le loro pieghe la nuova collezione di Iris van Herpen



Syntopia è l'ultima collezione di haute couture della fashion designer olandese Iris van Herpen presentata a Le Trianon il 2 luglio scorso, per la settimana della moda Haute Couture di Parigi.



Gli abiti, che riproducono le piume e gli uccelli in volo, sono stati valorizzati da un'installazione con illuminazione cinetica da Lonneke Gordijn e Ralph Nauta dello Studio Drift. L'installazione composta da tubi di vetro mobili catturano anche il movimento del volo degli uccelli.



Ciascuno dei 17 progetti della Van Herpen combina forme sia organiche che inorganiche, per evidenziare la convergenza tra biologia naturale e tecnologia artificiale.



Infatti le tecniche di tessitura tradizionali sono combinate con la fabbricazione digitale ad alta tecnologia, dando vita a una serie di indumenti che presentano schemi parametrici complessi. Si va dagli abiti pieghettati realizzati in organza di seta rivestita di liquido, agli strati di lana realizzati con taglio laser.



Altre forme di abbigliamento sono state fatte da modelli di onde sonore di uccelli specifici. Questi rumori sono stati visualizzati e tagliati al laser in mylar, cotone nero, organza rossa e lastre acriliche nere trasparenti e poi stratificati come piume per creare un pezzo coeso.



Si può vedere l'intera collezione degli abiti di ispirazione aviaria della recente collezione della geniale van Herpen sul suo sito web e nel video qui sopra.

sabato 7 luglio 2018

Doodles 3D su semplice carta bianca di HuskMitNavn



L'artista danese HuskMitNavn, che tradotto significa "Ricorda il mio nome" è un pittore, muralista e doodler compulsivo, che crea disegni tridimensionali.



Gli servono solo carta bianca e una penna per creare semplici costruzioni raffiguranti personaggi, anche dei cartoni animati, in situazioni umoristiche.



HuskMitNavn in un'intervista spiega: "È un processo lungo, e per ora ancora in corso, quello che voglio realizzare con i disegni 3D. Ho realizzato così tanti disegni su carta in tutta la mia vita, ma poi un giorno, pochi anni fa, ho iniziato a sperimentare ciò che la carta potesse diventare aggiungendo un'altra dimensione ad essa. L'idea è di rendere il processo molto semplice usando solo carta formato A4 e una penna. Niente forbici o colla. Vorrei che tutti si unissero a questa mia idea provando anche i disegni 3D, al limite, sul tavolo di cucina".



HuskMitNavn realizzerà una prossima mostra personale intitolata TEGN presso il Nikolaj Kunsthal di Copenaghen dal 29 agosto prossimo sino al gennaio 2019.



Si possono trovare una varietà di lavori cross-media dell'artista sul suo sito web e tanti, ma proprio tanti altri suoi disegni su Instagram.

mercoledì 4 luglio 2018

Nuovi e delicati orologi a cucù dello Studio Nendo



Lo studio giapponese di design Nendo ha reinventato il famoso orologio a cucù, inventato nell'anno 1737 a Schönwald nella Foresta Nera, in Germania con tre versioni moderne.
La collezione è stata creata per la società di orologi Lemnos.
I nuovi orologi a cucù sono minimali e combinano legno naturale a lati dipinti di bianco.
Ognuno ovviamente include un uccellino motorizzato che spunta dal basso, dalla parte superiore o laterale delle creazioni.



Uno di essi è un fermalibri; la composizione divide il quadrante dell'orologio in modo che le due parti del pezzo allontanadosi, reggano uno o più libri.



La versione inclinata è capovolta, infatti il tetto della casetta del cucù diventa la sua base,



mentre la terza versione, anche se scolpita in un pezzo unico, risulta mancante di una parte di parete laterale opposta alla quale il cucù spunta garrulo e felice.

E' possibile vedere tanti progetti dello studio Nendo, tra cui questi orologi a cucù e altri prodotti per marchi famosi tra cui, solo per citarne alcuni, Maurice Lacroix, Glas Italia, Tag Heuer, Shiseido, Moroso, Lasvit, sul loro sito web.

martedì 3 luglio 2018

Creazioni architettoniche e fiori fantastici i dolci al cioccolato di Amaury Guichon



Amaury Guichon è un pasticcere e consulente internazionale con sede a Las Vegas che ha scolpito incredibili creazioni di cioccolato durante l'ultimo decennio della sua carriera.



Guichon ha iniziato la sua carriera all'età di 14 anni, con apprendistato in tutta la Svizzera e la Francia.



A 21 anni fu assunto come il più giovane pasticciere esecutivo a Parigi.



Anche se si tratta di una semplice torta o dolce, è innegabile



la sua eccellente capacità nell'inventare quel qualcosa in più che immediatamente li rende affascinanti e assolutamente fonti di goloso desiderio.



Recentemente il talentuoso artigiano d'alta pasticceria, ha creato un gigante greco con tanto di sfera armillare sulla schiena, un dettagliato grammofono e un albero di ciliegio quasi a grandezza naturale, interamente realizzati con materiale commestibile e malleabile.



A partire dalla fine dello scorso anno, Guichon è il pasticciere più seguito su Facebook e Instagram.



Recentemente ha sviluppato una master class per insegnare e consultare pasticceri di tutto il mondo.



Seguitelo su Instagram dove è possibile vedere, oltre alle molteplici creazioni di questo sublime pasticcere, anche il video in time-lapse della realizzazione del suo grammofono di cioccolato, munito di cassetto funzionante e con tanto di rifiniture in "metallo" dorato!

venerdì 29 giugno 2018

Flora e Fauna ritratte come esseri umani dell'alta società di Bill Mayer



Abbinando affascinanti e antichi costumi con animali selvatici o inserti di natura, il poliedrico Bill Mayer crea mondi oscuri, fantastici e pregevolmente particolareggiati nei suoi dipinti a guazzo.



Il celebre illustratore che vive a Decatur, in Georgia, ha avuto una lunga carriera come artista commerciale. Lo sviluppo concettuale lo porta ad usare particolari tecniche nel progettare e definire le sue opere.



E proprio in un'intervista con WOW X WOW, Mayer spiega questo suo modo di creare: "Per me, l'elemento più importante del dipinto è il concetto. Il mezzo che usi è solo un modo per promuovere quel concetto originale o trovare alcuni elementi che aggiungano intelligenza al lavoro. La maggior parte delle volte comincio con piccole miniature che mi aiutano a risolvere la visualizzazione di base, un punto di partenza. Probabilmente viene da anni di lavoro commerciale in cui devi mostrare le tue idee prima di iniziare un pezzo.... A volte lancio un pezzo di acetato su un dipinto e cerco di capire cosa mi da fastidio, quindi provo alcune cose. A volte li scrivo e uso Photoshop, provo alcune cose, poi torno indietro e dipingo".



Inoltre l'artista prosegue affermando che non fa molta differenza tra l'essere un illustratore o un artista raffinato.



Solo recentemente Mayer ha iniziato a esporre i suoi dipinti in note gallerie d'arte.



Si può spaziare nel vasto portfolio di Mayer, inclusi i lavori commerciali e le illustrazioni digitali sul suo sito web.