domenica 14 ottobre 2018

"PLI.É" quando Origami danza e fotografia si incontrano di Melika Dez e Miss Cloudy



La fotografa Melika Dez di Montreal ha recentemente rilasciato una nuova serie intitolata "PLI.É".



Melika Dez è specializzata nella fotografia del movimento, in particolare nella danza e nelle arti circensi. Infatti è principalmente rinomata per il suo lavoro con ballerini di tutto il mondo e per i ritratti della squadra di football della Montreal Alouettes CFL.



"PLI.É", il suo nuovo progetto multidisciplinare combina fotografia, carta e danza con un risultato sorprendente di eleganza e bellezza.



I ballerini sono stati tutti vestiti o accessoriati dall'artista Miss Cloudy, la co-regista di questo progetto su larga scala,



che ha già conquistato alcune delle più belle città del mondo quali Montreal, Roma, Parigi e New York.



E' interessante sapere che Miss Cloudy prepara, per gli amanti dell'Origami, una serie di video: Fold 'N' Paper.



La grazia dei movimenti dei corpi e le elaborate pieghe della carta si amalgamano con infinita poesia.



L'accostamento dei colori della carta studiati ad hoc rendono ancora più suggestive le movenze dei ballerini e i luoghi scelti per le foto.



Melika Dez e Miss Cloudy spiegano: "Abbiamo scelto il nome "PLI.É" perché in una sola parola riuniamo carta e danza dato che Origami è l'arte di piegare la carta e piegata è anche un movimento corrispondente al repertorio del balletto".



Una unione inaspettata di discipline artistiche che riesce ad immortalare sia le creazioni di origami, il talento per i modelli e l'eccellente bravura espressa negli scatti.

sabato 13 ottobre 2018

I nuovi mondi in miniatura di Tatsuya Tanaka



Un altro anno, altri 365 giorni di gloria e deliziose miniature. Tatsuya Tanaka, che abbiamo già conosciuto circa un anno fa, continua a creare meravigliosi paesaggi in miniatura.



Come sappiamo ogni giorno, negli ultimi sette anni, il prolifico artista giapponese ha condiviso immagini uniche di scene fantasiose usando la semplice combinazione di oggetti quotidiani e minuscoli modelli di esseri umani.



Tanto per fare due conti, con la sua immaginazione sconfinata, ha creato oltre 2.500 paesaggi!



Tanaka pubblica periodicamente libri, calendari e raccolte di cartoline delle sue fotografie preferite, che elenca sul suo sito web.



Se vi piace potete unirvi ai fan di Tanaka, che sono più di un milione, su Instagram e Facebook.



Se invece state per partire per il Giappone, quando arriverete, non scordate di dare un'occhiata al suo spettacolo a Nagoya che durerà sino al 25 novembre 2018.

mercoledì 10 ottobre 2018

Lattine in alluminio trasformate in opere d'arte di Noah Deledda



Di solito cosa ne fate delle lattine vuote? Le riciclate come alluminio? Ottimo!
Però se voleste provare un altro sistema per riutilizzarle, Noah Deledda ve ne suggerisce uno davvero super!



Usando solo le mani, in particolare i pollici, Noah crea delle opere d'arte che vale la pena mettere in mostra...



... e apprezzarne gli incavi, le pieghe e i motivi geometrici che riesce ad ottenere.



Come si può vedere semplici lattine, nelle sue mani è proprio il caso di dirlo, diventano fantastiche sculture tridimensionali.



Potete vedere molte altre lattine scolpite di Noah Deledda oltre che sul suo sito anche su Instagram.

domenica 7 ottobre 2018

Fiori di vetro freschi e appassiti di Lilla Tabasso



L'italiana artista del vetro Lilla Tabasso, cattura la vitalità dei fiori nelle sue delicate e realistiche sculture botaniche.



Nonostante le creazioni di fiori di vetro della Tabasso hanno il vantaggio decorativo di non appassire mai, l'artista comunque descrive l'intero ciclo della vita dei fiori includendo anche quelli appassiti nelle sue composizioni.



Spesso l'artista include la parola "Vanitas" proprio nei titoli delle sue sculture che mostrano fiori decadenti, è un riferimento al genere di pittura olandese di nature morte del XVII secolo, la quale rappresenta la transitorietà e la morte attraverso oggetti simbolici.



Le opere d'arte scientificamente corrette della Tabasso hanno radici nel suo passato di biologa, difatti è facile ammirare la bellezza dei suoi lavori, ma contemporaneamente, apprezzare i particolari perfetti dei petali, delle foglie e addirittura delle minuscole spine che esaltano le sue eccellenti capacità.



Oltre a questi splendidi lavori la Tabasso realizza anche gioielli e piccole installazioni, creando anche lavori tipo quelli per Design Miami Basel e Vogue Italia.



L'artista è rappresentata dalla Galleria d'Arte Caterina Tognon di Venezia, in Italia.



Si possono vedere molte altre opere di questa eccellente artista su Instagram.

venerdì 5 ottobre 2018

"The Spaceship Series" i letti per gatti ispirati ai veicoli spaziali di MyZoostudio



I gatti trovano sempre un posto dove dormire, non importa dove se il ramo di un albero, una scatola, o in grembo a qualcuno.



Però se la maggior parte di loro preferisse un bel giaciglio accogliente?



La società di design MyZoostudio, pensando a questo, ha lanciato una linea innovativa di letti per gatti che non assomigliano a quelli finora visti in commercio, anzi in questa galassia!
Infatti la linea di letti per gatti si chiama: "The Spaceship Series".



Ispirati dai classici veicoli spaziali, i progettisti della MyZoostudio hanno realizzato tre modelli di letto, che non solo rendono il gatto un piccolo astronauta, ma sono l'unione di cura per il loro comfort a 360°.



Il modello Alpha è progettato per essere appoggiato sul pavimento,



mentre il Beta e il Gamma consentono al micio domestico di riposare nello "spazio".





Ogni "letto" è realizzato in legno con una o due finestre a bolla che permettono alla bestiola e al suo proprietario di non perdersi mai di vista.



Per il momento si conosce solo il prezzo in dollari che è di $ 97 per ogni singolo "letto".
In ogni caso ho l'impressione che ci si stia davvero favolosamente comodi! Non sembra anche a voi?

Potete vedere le molte altre "dimore" per cani e gatti sul sito di MyZoostudio e seguire le ultime novità su Instagram.

lunedì 1 ottobre 2018

La caffetteria in bianco e nero di Seul che ha l'aspetto di un cartoon



Questo particolarissimo e accogliente caffè coreano aperto nel luglio 2017 nel famoso quartiere Yeonman-dong, nel distretto di Mapo, a Seul, si chiama Cafe Yeonnam-dong 239-20, che in realtà è l'indirizzo dove appunto è sito.



Ispirato dal famoso serial televisivo coreano "W - Two Worlds" interpretato da Lee Jong-suk e Han Hyo-joo dove i personaggi entrano in un mondo fantasy di webtoon, fa sentire i clienti proprio come se entrassero in un mondo irreale.



Infatti, all'interno del cafè si è accolti dallo stile bidimensionale bianco e nero di pareti, pavimenti, mobili e suppellettili che sono, ad arte, evidenziati da linee nere



le quali danno allo spazio l'aspetto appiattito di un disegno tracciato su un foglio di carta.



Anche le piante e le cornici vuote che abbelliscono l'arredamento, non hanno profondità e deliziosamente rendono piacevole gustare le molte prelibatezze che offre la caffetteria...



... bontà che, come si può vedere, sono golosamente pronte per essere spazzolate!



Un'idea simpatica e davvero originale e dato che Seul non è proprio dietro l'angolo, come il cucciolo che curiosa dalla finestra, potete vedere molte altre foto degli interni e delle delizie servite su Facebook e su Instagram.

venerdì 28 settembre 2018

Piccioni straordinariamente reali come le loro storie nei murales di Adele Renault



L'artista Adele Renault dipinge ritratti realistici di piccione comune. Spesso i murales che riguardano questi volatili, sono ispirati da storie reali.



Quest'anno ha dipinto un murale intitolato "Baby Girl".



Baby Girl è un piccione del New Jersey che ha vinto una gara di 366 miglia con 19 minuti di vantaggio sugli altri concorrenti piumati.



Alcuni anni fa ha dedicato una serie di dipinti più piccoli a "Camp", un piccione adottato da una coppia di Chicago che aveva trovato il suo uovo sul tavolo della loro cucina.



Concentrandosi su queste storie stimolanti, Renault mette in evidenza l'uccello spesso trascurato come una magnifica creatura piuttosto che un fastidio urbano.



I suoi murales e dipinti su tela evidenziati da colori vivaci come porpora, verde smeraldo e blu delle piume degli uccelli, accentuando i toni cangianti che non si notano a prima vista.



Recentemente ha pubblicato un libro sulle sue opere aviarie intitolato "Feathers and Faces".



Si possono vedere altri bellissmi dipinti questa capace artista sul suo sito Web e su Instagram.